Elenco Vincitori Sezione Nazionale
LORENZO BINI SMAGHI (ed. 1991)
Del servizio studi della Banca d’Italia
Per il saggio sull’unificazione monetaria europea “Processing Towards European Monetary Unification: Select issues and proposal” che individua con profondità di analisi e sicura metodologia il rapporto fondamentale che si deve stabilire tra istituzioni preposte al governo della moneta nella Comunità e incentivi al mercato per il completamento dell’unione, mostrando come una moneta unica per l’Europa possa svolgere un ruolo cruciale nel percorso verso l’obiettivo finale dell’integrazione.

CARLO AZEGLIO CIAMPI (ed. 1994)
Per le sue qualità morali e professionali e per aver profuso queste doti nell’impegno volto alla integrazione delle differenti culture, producendo effetti di radicale rinnovamento dei modi di intendere la società europea, con risultati che si pongono nel solco dell’attività svolta dal grande pensatore rinascimentale onorandone la memoria.

RENATO RUGGIERO (ed. 1996)
Per aver contribuito attivamente a rafforzare i fondamenti economici delle libertà democratiche, prima nel suo Paese ed ora nella Comunità Internazionale, mantenendo un costante equilibrio tra l’azione istituzionale e le sue indispensabili basi culturali.

ANTONIO FAZIO (ed. 1998)
Per la sua azione di Governatore, ispirata da elevati valori ideali e svolta con grande capacità tecnica, alto impegno culturale e profonda sensibilità sociale.

MARGHERITA HACK (ed. 2000)
Per aver saputo accompagnare il suo straordinario impegno di ricerca con un’attenzione alle istanze di libertà culturale e di progresso sociale.

MASSIMILIANO FUKSAS (ed. 2002)
Per aver elevato culturalmente la sua creatività, facendola assurgere a riflessione filosofica sui valori di libertà e all’esaltazione pratica delle possibilità offerte al benessere dell’uomo dalle moderne innovazioni tecnologiche.

VITTORIO MERLONI (ed. 2004)
Per aver guidato la crescita dimensionale e qualitativa dell’ Azienda di famiglia valorizzando anche a livello associativo e internazionale una visione etica dei principi di imprenditorialità e di progresso umano e sociale.

GIAMPIERO PESENTI (ed. 2006)
Per aver illustrato con la sua attività le qualità imprenditoriali nazionali, accettando le sfide dell’economia globale e fornendo un sicuro riferimento di comportamento e di successo.

MARIO DRAGHI (ed. 2008)
Governatore della Banca d’Italia
Per il prestigio interno e internazionale che accompagna la sua opera di Governatore della Banca d’Italia e di Presidente del Financial Stability Forum. Per il contributo che ha dato al rinnovamento e all’ammodernamento del sistema finanziario e industriale italiano nei dieci anni in cui è stato Direttore Generale del Tesoro.

SERGIO MARCHIONNE (ed. 2010)
Per aver portato, con alta professionalità e attraverso un’ accorta gestione delle problematiche, FIAT, la più importante azienda privata italiana, ad assumere un ruolo di leadership mondiale.

WANDA MILETTI FERRAGAMO (ed. 2013)
Per la lungimiranza, il coraggio e la tenacia con le quali ha condotto la “Salvatore Ferragamo S.p.A” a simbolo di eccellenza mondiale del lusso e di artigianalità Made in Italy, continuando sulle direttive e basi trasmesse da suo marito Salvatore Ferragamo

ANTONIO PAOLUCCI (ed. 2015)
Storico dell'arte - Direttore dei Musei Vaticani
Per lo straordinario contributo che, con il suo impegno in vari livelli delle Istituzioni e della Cultura, ha dato alla tutela, valorizzazione e conoscenza del patrimonio storico artistico italiano.

NICOLETTA SPAGNOLI (ed. 2017)
Presidente di “Luisa Spagnoli S.p.A.”
Per la determinazione e la passione con cui ha condotto e continua a far crescere la “Luisa Spagnoli S.p.A.”, simbolo di moda italiana, sulla scia delle tre generazioni di imprenditori che l’hanno preceduta.
FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI MIRANDOLA
Sede legale: Piazza Castello, 23
Sede operativa: Viale Gregorio Agnini, 76
41037 Mirandola (MO) - Tel. 0535.27954 - Fax. 0535.98781