Fondazione
  Settori di intervento
  Visualizza i settori
Settori Rilevanti:
- Arte, Attività e Beni Culturali
- Educazione, Istruzione e Formazione
- Volontariato, Filantropia e Beneficenza
- Salute Pubblica, Medicina Preventiva e Riabilitativa
- Ricerca Scientifica e Tecnologica
Settori Ammessi:
- Famiglia e Valori Connessi
- Crescita e Formazione Giovanile
- Attività Sportiva
- Protezione Civile
- Assistenza agli Anziani
  Richieste di contributo
  News
  Impresa strumentale
  Documenti Fiscali
  Links
EVENTI E MOSTRE
16/10/2010 , Sala Esposizione Bookshop Castello Pico, Mirandola
Mostra ''Oltre lo Specchio'', Collettiva di artisti emergenti
Sabato 16 Ottobre 2010:
COMUNE DI MIRANDOLA – ASSESSORATO ALLA CULTURA
FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI MIRANDOLA

A cura di Elisabetta Modena
Progetto didattico a cura di Giulia Marchetti

Oltre lo specchio è un’esposizione collettiva di dieci artisti emergenti allestita negli spazi espositivi del Castello dei Pico di Mirandola (Mo): punto di partenza per questo ambizioso progetto è stato il secondo libro di Lewis Carroll dedicato alle avventure di Alice, Al di là dello specchio. E quel che Alice vi trovò . Gli artisti sono stati infatti invitati a realizzare progetti site specific all’interno del Castello per l’occasione, sviluppando il tema delle identità, delle diversità, della meraviglia e dell’incontro con l’altro e il diverso.
L’affascinante e geniale libro dello scrittore inglese, da cui tra l’altro sono state dedicate numerose e fortunate trascrizioni cinematografiche, ha rappresentato così una fonte inesauribile di stimoli e riflessioni su temi di stringente attualità.

Il percorso di mostra sarà articolato seguendo la successione dei 12 capitoli che costituiscono il libro e che sono stati altrettanti punti fermi per la costruzione di un innovativo percorso nelle sale espositive del Castello dei Pico.

Ad accompagnarci Oltre lo specchio sono così Pao, che partendo dai suoi lavori come street artista, con il suo inconfondibile tratto frutto dell’incontro tra il fumetto, la grafica e l’illustrazione ci introduce nel bizzarro mondo in cui Alice avrà modo di affrontare e conoscere sé stessa e le realtà che la circondano. Il secondo capitolo dedicato all’insolito giardino dello specchio, viene affrontato da Cinzia Delnevo, giovane artista parmigiana, che lavora sul tema delle differenze e delle fertili occasioni di incontro tra le persone.
Il duo artistico PetriPaselli porta avanti una ricerca fotografica attraverso passione per gli oggetti raccolti, accumulandoli e decontestualizzandoli attraverso la sperimentazione artistica. Pur sfruttando in primo luogo il mezzo fotografico, le loro installazioni tendono a spaziare nei più diversi campi artistici, offrendo allo spettatore un dialogo continuo tra fotografia, video, musica e oggetti attraverso il quale danno vita, interpretandolo, al terzo capitolo del libro, Gli insetti dello specchio.
Il quarto capitolo sarà la riflessione del curatore, qui insolitamente decontestualizzato dal consueto ruolo introduttivo a quello di “attore tra gli altri”, sul tema del doppio e delle identità specchiate dei buffi gemelli Tweedledum e Tweedledee.
L’affascinante capitolo, Lana e acqua, è affidato al duo Lemeh42, autori di video spesso stimolati dalla lettura di libri attraverso il cui sguardo siamo immersi in uno dei momenti più affascinanti dell’avventura di Alice, in un luogo dove il tempo, lo spazio e le relazioni tra gli oggetti sono sovvertite da una legge tanto arbitraria quanto originale.
Laura Correale si confronta con lo strambo personaggio di Tappo Tombo, impertinente protagonista a forma di uovo con il quale Alice si intrattiene in lunghe dissertazioni sul significato delle cose e dei nomi, scoprendo così il valore delle parole e i limiti delle definizioni.
L’artista modenese Annalisa Bondioli traduce il suo più recente lavoro sul paesaggio interiore nel capitolo Il Leone e l’Unicorno, dove fantastiche creature si incontrano in un improbabile e curioso ribaltamento di ruoli all’insegna di piccole epifanie rivelatrici.
Michele Corso, fotografo e artista visivo, affronta l’assurda fantasia creatrice del Cavaliere Bianco, pazzo inventore di presunte migliorie senza utilità, oltre che simpatico compagno di viaggio di Alice.
La coppia di artisti bolognesi Dragoni Russo prende invece spunto dal capitolo La Regina Alice, per riflettere su uno dei temi più cari della loro poetica, il rapporto tra individui e il gioco di ruoli che si sviluppa nelle relazioni.
Giorgio Tentolini, da sempre impegnato sul tema delle identità e delle individualità, presenta una riflessione su uno dei capitoli più brevi (e al tempo stesso più complessi) del libro, quello che tratta del momento in cui Alice inizia a svegliarsi e a rendersi conto del mutamento delle cose che credeva reali.
Conclude l’allestimento l’opera di Francesca Pasquali, da sempre impegnata in una raffinata ricerca sulla qualità e sull’identità dei materiali, di cui viene installato Roll, un gigantesco bozzolo di plastica lungo ben sette metri, ideale metafora della trasformazione continua e meravigliosa che caratterizza ognuno di noi e, in definitiva, la vita stessa.

Uno spazio sarà riservato anche all’ermetico capitolo undicesimo, quello del risveglio, nel quale Giulia Marchetti curerà il progetto riservato alla didattica, che si svilupperà poi a fianco di tutta la mostra. I laboratori dell’articolata proposta didattica rivolta ai bambini delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado si svolgeranno nella ex-prigione al piano terra del Castello, per l’occasione appositamente allestita con elementi che si riferiscono al favoloso mondo di Alice.

Accanto alla mostra verrà pubblicato un catalogo- libro d’artista collettivo stampato in edizione limitata e numerata (500 copie), composto da 15 schede sciolte raccolte in un simbolico e innovativo packaging. Le 12 schede centrali, corrispondenti ai 12 capitoli del libro, verranno appositamente studiate dagli artisti e costituiranno un’originale e unica opera componibile autonomamente dal visitatore.


L’intero progetto è realizzato grazie al fondamentale contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola e del Comune di Mirandola - Assessorato alla Promozione della Città e del Territorio.


Oltre lo specchio

Sabato 16 Ottobre - Domenica 28 Novembre 2010
Castello dei Pico
Piazza G. Marconi, 23
41037 Mirandola (MO)
Telefono: 0535/609995; Fax: 0535/609998
E-mail: info@castellopico.it; www.castellopico.it

Orari:
Venerdì ore 16.00-19.00
Sabato e domenica ore 10.00-13.00 e 16.00-19.00.
Inaugurazione
Sabato 16 Ottobre 2010, ore 17.00.

MOSTRA A CURA DI
Elisabetta Modena
PROGETTO DIDATTICO
Giulia Marchetti
COORDINAMENTO
Comune di Mirandola
Servizio Cultura e Promozione del Territorio

OPERE DI
Anna Lisa Bondioli, Michele Corso, Laura Correale Santa Croce, Cinzia Delnevo, Dragoni Russo, Lemeh42, Pao, PetriPaselli, Francesca Pasquali, Giorgio Tentolini.

CATALOGO
libro d’artista collettivo stampato in edizione limitata e numerata (500 copie), composto da 15 schede sciolte raccolte in un packaging disegnato per l’occasione.


Un progetto realizzato grazie al contributo di:

Comune di Mirandola- Assessorato alla Promozione della Città e del Territorio
Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola

Facebook
FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI MIRANDOLA
Sede legale: Piazza Castello, 23
Sede operativa: Viale Gregorio Agnini, 76
41037 Mirandola (MO) - Tel. 0535.27954 - Fax. 0535.98781

credits